Che faceva don Vito con i pizzini originali dei boss?

papelloOggi Massimo Ciancimino è tornato a testimoniare in un’aula di tribunale, a Palermo, durante un’udienza del processo per la cosiddetta trattativa tra Stato e mafia del 1992-1993 (dov’è anche imputato per concorso esterno in associazione mafiosa, in conseguenza delle proprie dichiarazioni ai magistrati). Prima puntata di una testimonianza per la quale sono già state impegnate quattro udienze. Prodigo di dettagli, come al solito, Ciancimino non riesce proprio a non inserire qualche dettaglio destinato (finalizzato?) a  minarne la sempre più labile credibilità.

Prendiamo il caso dei pizzini che venivano recapitati a suo padre, don Vito Ciancimino, di cui lui ha dichiarato di essere stato il postino. Che fine facevano gli originali di tali pizzini? Oggi, su esplicita domanda del pm Di Matteo, Ciancimino ha risposto che suo padre gli originali – che maneggiava dopo avere indossato dei guanti da chirurgo, per non lasciare impronte – li bruciava nel lavandino del bagno o della cucina e poi apriva le finestre per arieggiare. In passato, però, ha dato ben due versioni differenti da quest’ultima.

Interrogato in Procura, a Palermo, il 30/6/2009

«Pm Ingroia: E com’è che l’originale però è rimasto a suo padre?

Ciancimino: Perché si conservava sempre gli originali, ce l’ha per vizio per fortuna»1.

Interrogato in Procura, a Palermo, l’1/7/2009

Pm Ingroia: Perché lei dice che… lei ha già dichiarato ieri che di quell’originale che noi abbiamo sequestrato, potrebbe essere, lei potrebbe ancora detenere un’altra copia…

Ciancimino: Sì, perché lui la conservava…

Pm Ingroia: …dell’integrale!

Ciancimino: Lui l’originale lo conservava, stop, dopodiché se… aveva sempre una fotocopia che al momento casomai strappava…».

Interrogato in Tribunale, a Palermo, durante il processo Mori-Obinu, il 2/2/2010

«Ciancimino: Andavo a prendere questi guanti, li apriva [i documenti che il padre riceveva, nda], li leggeva, poi… li archiviava. Era solito ovviamente lui usufruire di questa fotocopiatrice che avevamo a casa per fotocopiarli, perché aveva sempre la fissazione da quando era stato oggetto di misure cautelare, nel 1984, essendo di fatto quindi i suoi… diciamo i suoi dati, le sue impronte presenti nell’archivio, temeva il possibile ritrovamento sempre di una una possibile documentazione con all’interno le impronte di Provenzano e sue, per cui aveva sempre questo incubo.

Pm Ingroia: E quindi cosa faceva degli originali?

Ciancimino: Cosa faceva con gli originali?

Pm Ingroia: Degli originali, se la… non lo sa.

Ciancimino: Non lo so.

Pm Ingroia: Se li distruggeva, se li conservava, non ha idea.

Ciancimino: Io non so neanche se sono copie, se sono originali, cioè non ho questo tipo di contezza.

Pm Ingroia: No, siccome lei ha detto faceva le fotocopie temendo le impronte…

Ciancimino: Si, si, faceva le fotocopie poi maneggiava tranquillamente senza guanti che anche per…

Pm Ingroia: Ho capito. Bene».

Annunci

Informazioni su Sebastiano Gulisano

Siciliano, anzi jonico-etneo trapiantato a Roma. Cane sciolto, curioso, giornalista per passione civile (ma questa non è una testata giornalistica - e si vede). Disadattato, ché mi pare che di civile in giro ci sia sempre meno. Sognatore: cioè fesso.
Questa voce è stata pubblicata in La confusione, Mafia e Antimafia, Memoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Che faceva don Vito con i pizzini originali dei boss?

  1. Andrea ha detto:

    Da un pezzo non entravo nel tuo blog. Ennesima, interessante, messa a fuoco sulle dichiarazioni di questo personaggio. Grazie Seb.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...